#SILENTROMEFESTIVAL2021 | SILENT APECAR CINEMA
POSTI DISPONIBILI: 80 | PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
SCOPRI COME PRENOTARE | CLICCA QUI

MERCOLEDI' 15 SETTEMBRE | H. 20.45
PARCO DELLA BALENA, SAN BASILIO

BUTTERFLY

80', 2018 un film di Alessandro Cassigoli e Kasey Kauffman

 

In collaborazione con Feelmare: il cinema delle donne 2021

Saranno presenti i registi.


Con: Irma Testa
Prodotto da: Indyca

 Sinossi: Irma ha solo 18 anni, ma è già una campionessa di boxe. Il suo successo è un risultato notevole per una ragazza cresciuta in uno dei paesi più violenti del napoletano. Tuttavia più Irma riesce nel suo percorso sportivo, più si rivela fragile nel suo percorso interiore. 

Prima pugile donna italiana della storia a qualificarsi alle Olimpiadi, Irma si ritrova con i media incessantemente addosso. In poco tempo la ragazza diventa una notizia, un volto in tv, addirittura la protagonista di un libro sulla sua vita. L’immagine confezionata dai media è semplicemente troppo bella per essere vera: una ragazza del “ghetto” che vince le Olimpiadi e scrive la storia. Irma, invece, torna in Italia senza una medaglia. La delusione è troppo grande, le sue certezze sono crollate. La boxe è davvero qualcosa che fa per lei? Adesso che è lontana dai riflettori può finalmente guardarsi dentro e cercare la sua strada.


 
Alessandro Cassigoli è regista, sceneggiatore e montatore; Casey Kauffman è sceneggiatore e regista. I due hanno co – diretto i seguenti titoli: Bei tempi (documentario – 2005), Butterlfy (documentario – 2018), Californie (in uscita).

Butterfly_locandina.jpeg
Alessandro Cassigoli e Kasey Kauffman.jpg

VENERDI' 17 SETTEMBRE | H. 20.45
VILLA FARINACCI

MISS MARX

107', 2020 un film di di Susanna Nicchiarelli

 

In collaborazione con Feelmare: il cinema delle donne 2021

Con: Romola Garai e Patrick Kennedy
Prodotto da: Vivo Film
 

 
Sinossi: Brillante, colta, libera e appassionata, Eleanor è la figlia più piccola di Karl Marx: tra le prime donne ad avvicinare i temi del femminismo e del socialismo, partecipa alle lotte operaie, combatte per i diritti delle donne e l’abolizione del lavoro minorile. Quando, nel 1883, incontra Edward Aveling, la sua vita cambia per sempre, travolta da un amore appassionato ma dal destino tragico.

Susanna Nicchiarelli è nata a Roma. Laureata in Filosofia con un dottorato alla Scuola Normale Superiore di Pisa, nel 2004 si diploma in Regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Ha iniziato la sua carriera lavorando con Nanni Moretti e scrivendo e dirigendo corti e documentari. Tra i corti ne ha realizzati due di animazione in stop-motion: Sputnik 5, vincitore del Nastro d’Argento 2010, ed Esca Viva (Live Bait). Nel 2009 dirige il suo primo lungo, Cosmonauta, Premio Controcampo alla Mostra del Cinema di Venezia. Seguono La scoperta dell’alba (2013), e Nico, 1988 (2017), Premio Orizzonti Miglior film alla Mostra di Venezia, vincitore di numerosi premi internazionali e di 4 David di Donatello (tra cui quello per la migliore sceneggiatura originale).

Miss Marx è il suo nuovo film, in concorso alla 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

miss marx.jpg
Susanna-Nicchiarelli-photo-credit-Vieille-3948.jpeg

SABATO 18 SETTEMBRE | H. 20.45
VILLA FARINACCI

 

 
Saranno presenti i registi.

Con: Saney Fatty
Prodotto da: ZaLab Film
 

 
 

Sinossi: Sainey è un ventenne di origine gambiana arrivato in Italia con la speranza di trovare una cura per la sua retinite pigmentosa, una malattia degenerativa della retina. Dopo aver scoperto che la cura non esiste e che in futuro diventerà cieco, Sainey decide di accendere la sua videocamera e raccontarsi. Quello che inizia come un viaggio verso l’oscurità si trasforma in una narrazione inaspettata fatta di relazioni, consapevolezza e conquiste silenziose. In una danza tra sguardo esterno dei registi e autonarrazione di Sainey, il film introduce lo spettatore in quella che il giovane protagonista e autore del film definisce “la sua eredità per il futuro”.

Michele Aiello (Verona, 1987), è autore di documentari e formatore di video partecipativo per bambini e adolescenti. Laureato in Relazioni Internazionali e specializzato in conflitti armati e marginalizzazione delle minoranze, conduce attività di giornalismo free-lance con video-reportage e inchieste. Fra i suoi lavori: Io Resto (2021). Michele Cattani lavora in comunicazione e regia. Un giorno, la notte è il suo primo lungometraggio documentario. 

Un giorno la notte.jpg

UN GIORNO LA NOTTE

107', 2021 un film di Michele Aiello e Michele Cattani

Michele-Aiello-Michele-Cattani-Molise-Cinema-2021.jpg

DOMENICA 19 SETTEMBRE | H. 20.45
VILLA FARINACCI

 

FRAMMENTI

75', 2019 un film di S. Alexandre, C. Bonsangue, G. P. Leopardi, C. Peta, S. Scardovi, G. Teti con la supervisione di P. Bianchini


Sinossi: Il film racconta cinque storie di città e di periferia, apparentemente separate ma destinate ad unirsi in un
unico racconto dell’oggi vivo e fuori dai luoghi comuni. Storie del Tufello e della città di Roma, simbolo
universale di una metropoli in cerca di una nuova identità.

 
I 6 registi hanno dai 18 ai 21 anni, alcuni sono studenti di scuola superiore ed hanno diretto il film grazie
all’Alternanza Scuola Lavoro, uno strumento che consente agli studenti italiani di fare esperienze lavorative.
Per tutti è la prima esperienza importante e sono stati coordinati dal regista Paolo Bianchini.


 

frammenti poster.jpg
frammenti.png

VENERDI' 24 SETTEMBRE | H. 20.45
P.ZZA SANTA MARIA CONSOLATRICE, CASAL BERTONE

TITO E GLI ALIENI

 

93', 2017 un film di Paola Randi

 
In collaborazione con Feelmare: il cinema delle donne 2021

Sarà presente la regista


Con: Valerio Mastandrea, Clémence Poésy, Gianfelice Imparato, Chiara Stella Riccio, Luca Esposito, Barbara Ronchi.
Prodotto da: Bibi Film.

 
Sinossi:

Il Professore (Valerio Mastandrea) da quando ha perso la moglie, vive isolato dal mondo nel deserto del Nevada accanto all’Area 51. Dovrebbe lavorare ad un progetto segreto per il governo degli Stati Uniti, ma in realtà passa le sue giornate su un divano ad ascoltare il suono dello Spazio. Il suo solo contatto con il mondo è Stella, una ragazza che organizza matrimoni per i turisti a caccia di alieni. Un giorno gli arriva un messaggio da Napoli: suo fratello sta morendo e gli affida i suoi figli, andranno a vivere in America con lui. Anita 16 anni e Tito 7, arrivano aspettandosi Las Vegas e invece si ritrovano in mezzo al nulla, nelle mani di uno zio squinternato, in un luogo strano e misterioso dove si dice che vivano gli alieni…

Paola Randi. 

Dopo una laurea in giurisprudenza e l'esperienza lavorativa all'interno di alcune ONG, si interessa al cinema e all'animazione, scrivendo e dirigendo alcuni cortometraggi, fra cui La Madonna della frutta, candidato al David di Donatello per il miglior cortometraggio.

Nel 2010 esordisce nel lungometraggio con Into Paradiso, presentato nella sezione Controcampo italiano della 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[1]. Il film riceve quattro candidature al David di Donatello (miglior regista esordiente, migliori effetti speciali, miglior scenografia e migliori musiche) e una al Globo d'oro, e vince inoltre il premio per il miglior lungometraggio all'Est Film Festival e al festival Bimbi Belli.

Nel 2018, il suo film Tito e gli alieni viene presentato al Torino Film Festival, riceve riconoscimenti in varie rassegne (Bari International Film Festival, Premio FICE) e viene accolto favorevolmente dalla critica

Tito e gli alieni poster.jpg
paola randi.jpeg

SABATO 25 SETTEMBRE | H. 20.45
VILLA FARINACCI

ZORA LA VAMPIRA

105', 2020 un film dei Manetti Bros

 

 
In collaborazione con Feelmare: il cinema delle donne 2021

Con: Toni Bertorelli, Micaela Ramazzotti, Carlo Verdone, Chef Ragoo
 

 
Sinossi:

All'alba del terzo millennio, sulla torre più alta del castello del Conte Dracula, è montata un'enorme parabola satellitare. Dracula, stanco di bere sempre lo stesso sangue, decide di trasferirsi in Italia, affascinato dalle immagini trasmesse dalla tv. Qualche tempo dopo Dracula si rende conto di quanto sia duro risiedere in Italia; con il suo servitore si trovano a dormire in una casa fatiscente alla periferia di Roma. Di notte il conte comincia a frequentare un vicino centro sociale dove incontra Zora, una writer che gli cambierà la vita.

Marco e Antonio Manetti , generalmente noti come i Manetti Bros., sono due fratelli registi, sceneggiatori, produttori cinematografici e direttori della fotografia italiani, famosi per le loro commedie musicali, inoltre vincitori del David di Donatello per il miglior film 2018 per Ammore e malavita.

zora-la-vampira-italian-theatrical-movie-poster-md.jpg
Manetti Bros.jpg

DOMENICA 26 SETTEMBRE | H. 16.00
VILLA FARINACCI

 

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA

82', 2019 un film di Lorenzo Mattotti

 
Sinossi:

 racconta la storia di Leonzio, re degli orsi che abitano le montagne della Sicilia. Per superare il rigido inverno decide di condurre il suo popolo a valle, tra gli uomini. Il suo vero scopo in realtà consiste nel ritrovare l'adorato figlio Tonio, sparito tempo prima.

Lorenzo Mattotti è un fumettista, illustratore, regista e sceneggiatore italiano. 

Cinema: Nel 2004 Lorenzo Mattotti contribuisce al film Eros, di Michelangelo Antonioni, Wong Kar-wai e Steven Soderbergh, per cui realizza i pannelli di collegamento dipinti fra i tre episodi, accompagnati dalle musiche di Caetano Veloso.

Nel 2007 è uno degli illustratori che partecipano al film d’animazione collettivo Peur(s) du noir.

Nel 2012 si occupa delle sequenze animate del film per la TV di Charles Nemes Il était une fois... Peut-être pas, e l’anno successivo realizza gli sfondi e i personaggi del film d’animazione Pinocchio di Enzo D'Alò.

Nell'ottobre del 2019 esce La famosa invasione degli orsi in Sicilia, tratto dal romanzo omonimo di Dino Buzzati, di cui Mattotti cura la regia (e la sceneggiatura insieme a Thomas Bidegain e Jean-Luc Fromental). Il film è stato presentato al Festival di Cannes 2019 nella selezione Un certain regard. 

locandina la famosa invasione.jpeg
Lorenzo Mattotti.jpeg

DOMENICA 26 SETTEMBRE | H. 20.45
VILLA FARINACCI

RIDE di Valerio Mastandrea

 

95', 2018 un film di Valerio Mastandrea

 
Con: Chiara Martegiani, Renato Carpentieri, Stefano Dionisi, Arturo Marchetti
Prodotto da: KimerafilmRai Cinema

 
Sinossi:

Una giovane vedova è oppressa dalla piccola comunità che la circonda, desiderosa di vederla disperata in occasione delle esequie del marito, vittima di un incidente. La donna, però, non riesce a soddisfare la brama di dramma di chi le è vicino.

Valerio Mastandrea, all'anagrafe Valerio Marco Massimo Maria Mastandrea, è un attore e regista italiano. Per le sue interpretazioni è stato candidato dieci volte ai David di Donatello, vincendo per quattro volte il premio, per i film La prima cosa bella, Gli equilibristi, Viva la libertà e Fiore.

ride_locandina.jpeg
mastandrea.jpg

SILENT APECAR CINEMA
PRENOTAZIONI 

 

STEP 1

Invia un SMS o MESSAGGIO WHATSAPP al numero 3454375857 con Nome + Cognome + TITOLO FILM + Numero posti


STEP 2

Compila il FORM al LINK che riceverai per confermare la prenotazione e noleggiare le cuffie.

Riceverai automaticamente il contratto di noleggio compilato con i tuoi dati.

Conserva la Mail come garanzia di avvenuta prenotazione dei posti.

                                 

*il modulo è nominale e va compilato anche per i minori accompagnati (inserendo il numero di Documento di accompagnatore/accompagnatrice o del genitore) 

STEP 3

Presentati allo spettacolo almeno 15 minuti prima del suo inizio per evitare code, porta con te un documento di riconoscimento valido (meglio il documento usato per compilare il FORM)